REST QUEST: Andrea Lombardo.

©2013 Andrea Lombardo.


Come si intitola la serie pubblicata su
REST e di quante immagini è composta?
La serie si chiama My Tokyo Nights. Attualmente è composta da 33 scatti, ma è un progetto che sento di non aver ancora concluso.

Quali intenzioni ti hanno guidato nell'impostazione della serie?
Amo Tokyo, dopo ogni visita ritorno a casa con uno strano e intenso sentore di nostalgia per i luoghi che ho lasciato. Da qui la necessità di riportare indietro con me dei memento visivi che siano trasposizioni fedeli delle mie esperienze e delle sensazioni vissute; che possano nutrire, per quanto possibile, questa specie di nostalgia fino al prossimo viaggio.In questa serie ho raccolto scatti realizzati in diverse camminate notturne in solitaria.

Quali procedure di ripresa e post produzione hai seguito?
Fotocamera in bolla, pellicola medio formato, ottiche normali o grandangolari, con e senza decentramento. In post produzione ho corretto contrasto e colori, per cercare di restituire la naturalezza della scena, per come la ricordavo al momento dello scatto.

Qual è in breve la tua storia nel fotografico?
Da piccolo ho ereditato familiarità ed entusiasmo per il gesto fotografico da mio padre, grande appassionato. Per colpevole pigrizia non ho però mai sviluppato un approccio culturale fino ai 36 anni, quando ho iniziato a frequentare i corsi di un fondamentale insegnante/divulgatore di nome Fulvio, che forse conosci...

A cosa stai lavorando adesso?
Ho diversi progetti in corso, che porto avanti in parallelo da diverso tempo. Un paio riguardano Genova, la mia città, e sono documentazioni di aree e strutture specifiche, riprese in condizioni di luce e meteo ben definite. Un approccio meno emozionale e più topografico. Ho poi una serie aperta infinita, che definisco "biografica" e che rappresenta il corpus principale della mia ricerca. Un altro progetto, ancora vago nella mia mente, che ha a che fare con la memoria, i miei ricordi personali, veri o verosimili, e in cui mi concedo una maggiore flessibilità di procedura. E infine le due serie che porto avanti a Tokyo e che mi forniscono un'ottima scusa per tornarci altre volte.

Vuoi aggiungere ancora qualcosa?
Sì, un ringraziamento a te, per tutto.


REST 29/02/2016
ALTERO-VINO CRAVERO DI FONZO
DI LEO LOMBARDO MASSA MICON



Per trovare nel blog le altre interviste di questa serie, digitare REST QUEST nella casella di ricerca.