Non è questione di gusto, ma di testa.

Sai, è come quella storia che se ti sballi sei più creativo e fai cose più fighe, opere d'arte persino. Capita in effetti, ma solo a chi artista lo è anche da sobrio. Gli altri si stonano e basta e le eventuali opere che dovessero produrre sono solo porcherie e basta.

Così capita anche con l'alterazione delle immagini fotografiche. Hai voglia a pacioccarle in ripresa, in camera oscura, in postproduzione, sempre porcherie restano se a farlo è chi pensa che sparigliando qualcosa possano poi venir fuori robe fantastiche.

Non è questione di gusto, ma di testa.


Post popolari in questo blog

Una cultura fotografica.

Sotto il vestito meno di niente.

La dittatura degli ignoranti.