Agiscono su di noi.

 C'è una particolarità dell'immagine automatica, altrimenti conosciuta come fotografia, quella di non essere direttamente realizzata da un essere umano, ma da un congegno. L'autore della traccia visiva è quindi una macchina, e in italiano si dice infatti "macchina fotografica". La macchina riceve la luce attraverso un foro, o un apparato ottico apposito, e ne conserva gli effetti con tecniche chimiche o elettroniche.

Questo basta a rendere le immagini automatiche cosa altra rispetto alle immagini tradizionali (quelle "fatte a mano"). Guardare le immagini automatiche come fossero quelle tradizionali è un errore diffusissimo e porta a non comprenderne le novità che da quasi due secoli agiscono su di noi.