Più forte e luminosa di prima.

Nella luce l'ombra è essenziale. Senza di essa non si può realmente percepire tutta la potenza vitale della luce. Stamattina, da stanotte anzi, qualcosa del genere mi agita. Sono tornato ieri sera da un fine settimana luminoso, perché ricco di entusiasmo, incontri, sentimenti, pensieri. Una bella (ri)carica vitale. Stanotte però imparo che un amico, una persona che fa parte da tempo delle consuetudini migliori del mio vivere il fotografico, una persona che incontro puntualmente, sempre sorridente e sempre pronta a trasmettermi la sua vitalità, non c'è più. Improvvisamente. Un'ombra scura, densa. La sento dentro. La luce proprio per questo mi appare più forte, più essenziale, più inesauribile. L'ombra attende il suo momento che implacabilmente arriva. La luce non svanisce però per questo, non appartiene a noi, ci attraversa e continua a farlo anche quando l'ombra finisce per dare l'illusione di riuscire infine a dissolverci. Grazie Ale, la luce che ti attraversava è ancora qui e ora ti contiene, più forte e luminosa di prima.

.

Post popolari in questo blog

Una cultura fotografica.

La dittatura degli ignoranti.

Mi pare una sconfitta.