Ciau Milàn!

©2011 Fulvio Bortolozzo - serie Scene di passaggio (Soap Opera).
La Milano che conosco io è fatta di gente che per guadagnarsi da vivere pensa che si debba lavorare. Per diventare milanese devi lavorare. Ma non basta, devi produrre qualcosa che sia utile, che costi il giusto e che possa quindi essere un buon affare per chi lo compera, non importa se è un umile servizio alla persona, un'offerta di lavoro dipendente o una grande idea imprenditoriale. E non importa nemmeno se parli con accento pugliese, veneto o di altre lingue o quale dio preghi quando ne senti il bisogno. La cittadinanza si ottiene così nella Milano che conosco io. Sembra arido, ma invece è civile.

Giuliano Pisapia viene da quella Milano lì, dove le persone si valutano per come lavorano, perché vivere e lavorare sono la stessa cosa, e non per quale origine, religione o accento hanno. Spero vivamente di tornare presto in quella Milano del mio cuore, perché mi manca tanto.

Ciau Milàn!

.