CERCA

Didattica


Elenco dell'offerta didattica disponibile per privati, associazioni, circoli ed enti a livello locale, regionale e nazionale.

Durata:
una o due giornate intensive, a seconda del livello di sintesi e approfondimento richiesti. Possibili anche corsi settimanali e cicli di incontri mensili.

Per informazioni:
borful@gmail.com


1290-2017
La fotografia di paesaggio ed architettura.
Sintesi dei punti essenziali attorno ai quali ruotano i metodi di composizione e le procedure operative della fotografia autoriale di luoghi antropizzati e non.

1839-1994
Che bel quadro, sembra una foto.
Avventure, disavventure, personaggi e aneddoti di una relazione complicata tra pittura e fotografia.

1839-2010
Trenta fotografie per avviare un discorso.
Excursus teorico e tecnico sullo stile in fotografia. Dalle origini alla contemporaneità.

1862-1976
Dal West al New West.
L’epopea dei paesaggisti americani, dal mito del West ai New Topographics.

1880-1917
Alfred Stieglitz e il Modernismo.
Il percorso culturale seguito da Stieglitz come fotografo, gallerista ed editore della rivista Camera Work.

1898-1927
Il Surrealismo di Eugène Atget.
L'opera di Eugène Atget, con particolare riferimento alla sua valorizzazione artistica da parte dei surrealisti francesi prima e dei fotografi documentaristi americani poi.

1905-1944
August Sander, Antlitz der Zeit.
L'opera fondamentale di August Sander.

1912-1982
André Kertész.
L'opera di André Kertész vista attraverso il percorso della prima vera grande retrospettiva europea che gli venne dedicata nel 2010 allo Jeu de Paume di Parigi.

1926-1974
Walker Evans e la scena americana.
Il percorso seguito da Walker Evans, con particolare riferimento alle novità critiche emerse dalla mostra retrospettiva del 2017 al Centre Pompidou di Parigi.

1938
Walker Evans, American Photographs.
Il fotolibro, edito in occasione della sua prima mostra personale al MoMA, che influenzò molti talenti delle successive generazioni di autori, fino ai giorni nostri.

1950
Carlo Mollino, Il messaggio dalla camera oscura.
Analisi del libro con cui Mollino propone la sua originale interpretazione della storia della fotografia fortemente orientata all'approccio formalista.

1959
Robert Frank, The Americans.
Il fotolibro capolavoro di Frank e le scelte che lo portarono a questo risultato straordinario.

1959-2004
Bernd und Hilla Becher.
La coppia di autori che portò la fotografia ad occupare una posizione centrale nel dibattito dell'arte contemporanea tra la seconda metà del Novecento e l'inizio del nuovo secolo.

1967
New Documents.
(Arbus, Friedlander, Winogrand)
Una fondamentale esposizione di fotografia aperta al Museum of Modern Art di New York nel 1967, a cura di John Szarkowski.

1967-1984
Garry Winogrand.
La vita, l'iconografia e le scelte stilistiche di uno dei massimi esponenti della nuova fotografia documentaria americana.

1968-1999
Gabriele Basilico.
Il percorso di un autore di grande rilievo della fotografia italiana, dalle origini alla fine del Novecento, con il fotolibro Cityscapes.

1972
Stephen Shore, American Surfaces.
La serie germinale di Shore a lungo sottovalutata. In nuce, tutti i suoi temi iconografici sono già presentati e la sua particolare chiave stilistica che anticipa di decenni la fotografia social dei nostri giorni.

1972-1992
Luigi Ghirri.
L'opera completa ripercorsa nelle sue scelte iconografiche e stilistiche, dagli esordi alla prematura scomparsa.

1973-1986
William Eggleston.
La ribellione del colore. Insieme a Shore, la personalità che sdogana la fotografia a colori nell'arte moderna internazionale dell'ultimo scorcio del Novecento.

1973-2004
Stephen Shore, Uncommon Places.
Il capolavoro riconosciuto di Shore. Un progetto giovanile già pienamente maturo ed epocale nei suoi risvolti non solo stilistici, ma anche iconografici, sociali e artistici.

1974
Robert Adams, The New West.
Questo libro fotografico è un campionamento di iconografie rappresentative dell'urbanizzazione selvaggia nel Sud-ovest americano. Pubblicato per la prima volta nel 1974, è considerato un grande classico della fotografia d'autore.

1976
William Eggleston's Guide.
Libro pubblicato in occasione della prima personale di Eggleston al MoMA. Il colore interpretato da uno spirito libero vagante nei territori iconografici del banale quotidiano statunitense.

1976-2007
La scuola di Düsseldorf.
Le scelte iconografiche e concettuali degli allievi di Bernd e Hilla Becher che si sono imposti tra i grandi nomi dell'arte contemporanea.

1978
Luigi Ghirri, Kodachrome.
Il primo periodo di Ghirri, quello più fresco e concettuale, che in tempi recenti riprende nuova vita con le generazioni d'oggi, quelle dei social e del Web 2.0.

1978
Mirrors and Windows.
La mostra nella quale John Szarkowski riunisce al MoMA gli autori che meglio rappresentano il suo pensiero critico sui temi e le iconografie dei vent'anni precedenti della fotografia americana e internazionale,

1978-2010
Thomas Struth.
Allievo dei coniugi Becher, Struth è uno dei principali esponenti di quella Scuola di Düsseldorf che ha progressivamente dominato la scena artistica internazionale dell'ultimo quarto di secolo.

1983-2006
Paul Graham.
La parabola autoriale di uno dei migliori talenti contemporanei della fotografia documentaria inglese. La sua "iconografia alternativa che visualizza l'invisibile" ha ottenuto numerosi riconoscimenti internazionali.

1984
Viaggio in Italia.
Il catalogo della mostra che fu il capolavoro curatoriale di Luigi Ghirri. Tra i venti fotografi esposti e pubblicati ci sono quasi tutti quelli che diventeranno i grandi nomi della fotografia di paesaggio italiana fino ai nostri giorni.

1987
Dialectical Landscapes.
La mostra veneziana che presentò per la prima volta in Italia autori americani come Robert Adams, Lewis Baltz, William Eggleston, John Gossage e Stephen Shore.

1987
Joel Sternfeld, American Prospects.
Il fotolibro capolavoro di Sternfeld che anticipa gli sviluppi più interessanti della fotografia d'artista attuale.

1989
Luigi Ghirri, Paesaggio italiano.
Un libro complesso e riassuntivo del pensiero e delle idee nell'ultima parte della vita di Luigi Ghirri.

2001-2010
Le megalopoli asiatiche.
(Barbieri, Bialobrzeski, Sternfeld)
Analisi delle scelte stilistiche e iconografiche degli autori di tre fotolibri dedicati al recente fenomeno dell'impetuosa crescita economica e urbanistica dell'estremo oriente.

2003
Guido Guidi, In between the cities.
Un viaggio attraverso l'Europa di particolare interesse per l'inedita iconografia che Guidi riporta dalla sua esperienza. Sempre fedele al suo stile minimalista, ma proprio per questo capace di cogliere aspetti dei luoghi che sono marginali solo in apparenza.

2008
Gregory Crewdson, Beneath the Roses.
Analisi iconografica del capolavoro di Crewdson per comprendere a fondo il funzionamento dei meccanismi concettuali che stanno alla base dello suo straordinario lavoro visionario.


NOTA BENE
Le date si riferiscono ai periodi di attività che vengono presi in esame negli incontri.