Un ciottolo raccolto sulla spiaggia.

Una possibile relazione con le cose. Mettere in azione la macchina fotografica ha questo intento, il più delle volte. Quello che se ne ricava è comunque sempre un fatto visivo, ottico. Un'immagine. Essa può contenere elementi formali che la risolvono e spiegano, senza bisogno d'altro, ovvero contenere qualcosa di incomprensibile senza ulteriori informazioni.

Quale che sia la direzione presa, rimane la necessità di trovare una coerenza, una linea che possa trasferire la direzione decisa dall'autore, inteso come colui che mostra le fotografie, non necessariamente quindi colui che le ha prese. Qui interviene la progettualità, senza la quale ogni immagine è un test di Rorschach, non diversamente da un ciottolo raccolto sulla spiaggia.

Post popolari in questo blog

Una cultura fotografica.

La dittatura degli ignoranti.

Mi pare una sconfitta.